lunedì 20 settembre 2010

Caro dolce miele

Image and video hosting by TinyPic

Il miele è un prodotto naturale dalle mille virtù alimentari e curative; è simile allo zucchero comune (saccarosio) come apporto calorico (infatti ha 300 kcal per 100 g contro le 400 del saccarosio): il vantaggio del miele nei confronti dello zucchero si limita al fatto che ha un potere dolcificante superiore (grazie alla presenza di fruttosio, cioè è più dolce!!!), e un aroma particolare che lo contraddistingue. Nel miele non sottoposto a nessun tipo di trattamento si trovano vitamine, minerali, enzimi ed ovviamente zuccheri (fruttosio, glucosio).

I suoi mille usi:

-sciogliendo un cucchiaino di miele con un pò di latte si ottiene una lozione idratante per il viso; aggiunto al nostro bagno rinfresca, leviga ed ammorbidisce la pelle secca e ruvida del nostro corpo; 
-svolge un'azione antiossidante per il rinnovamento dei tessuti;
-è ottimo per un piacevole e dolcissimo massaggio;
-sciolto nell'acqua calda dona brillantezza e volume ai nostri capelli;
-applicato su ferite, foruncoli, eritemi, scottature agisce come disinfettante (contiene perossido d'idrogeno) e ne favorisce la guarigione;
-un cucchiaino di miele prima di dormire combatte l'insonnia, l'ansia,la depressione, e anche l'acidità di stomaco;
-unito al latte caldo aiuta a sciogliere i muchi, alleviare la tosse ed il mal di gola (grazie alle sue proprietà emollienti con forte azione antibatterica);
-combatte la stitichezza esplicando un'attività lassativa e una potente attività antinfiammatoria sull’intestino.

Ovviamente ne esistono vari tipi ed ognuno di essi ha determinate caratteristiche e proprietà, quelli più conosciuti sono: miele d'acacia, di agrumi, di castagno, di eucalipto e di lavanda.

Ma bisogna controllare la data di scadenza del miele? 
Il miele non scade mai, ma perde nel tempo le sue qualità ed è preferibile consumarlo entro due anni dalla data di produzione.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...